Da vedere nei dintorni
Vedi di più
Apri
Chiudi
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra

Oups... Sembra che Cirkwi non abbia il permesso di utilizzare la tua posizione.

Descrizione
Mappa
Tappe
Punti di interesse
Valutazioni e recensioni
Vedi nei dintorni

Circuit-Découverte Bernières-sur-mer

Graffitis-Bernieres-C.-Marcello-MG-9933
CHATEAU-DE-QUINTEFEUILLE-BERNIERES-SUR-MER-CREDIT-CLAIRE-SALMERON-TENDRON
eglise-bernieres-sur-mer-credit-nathalie-papouin--3--3
LA-MAISON-DES-CANADIENS-BERNIERES-SUR-MER-CREDIT-BRIGITTE-HAIZE-CHRISTELLE-HUDSON-3

Informazioni tecniche

A piedi
Difficoltà
Molto facile
Durata
2h
Dist.
4.7 km
Mostra di più

Profilo altimetrico

Punto di partenza

BERNIERES-SUR-MER
Lat : 49.33521Lng : -0.41044

Punti di interesse

image du object

Eglise Notre-Dame-de-la-Nativité

La chiesa della Natività di Nostra Signora di Bernières sur Mer fu costruita su un terreno acquistato dal vescovo Odon, fratellastro di Guglielmo il Conquistatore, che lo donò nel 1066 al Capitolo di Bayeux. La sua navata romanica, 1130-1140 e fine XII secolo, è contemporanea e vicina alle grandi abbazie normanne. Nel XIII secolo furono aggiunti un alto coro gotico e una guglia di pietra a 8 lati, che culminava a 67 metri. Nel XVII secolo fu dotata di una notevole pala d'altare in pietra con possenti colonne tortili, sormontate da grandi statue di angeli policromi, una delle più monumentali del Calvados. Classificato come monumento storico nel 1840. L'associazione Bernières Optique Nouvelle offre visite guidate alla chiesa per tutta l'estate e durante le Giornate Europee del Patrimonio.

- Coeur de Nacre Tourisme -
Consulter
image du object

le Marais du platon

La palude di Platon (piccolo prato) si è formata dietro la cintura di dune, intorno al vecchio letto della Seulles quando questa spostò la sua foce da Bernières a Courseulles. Ospita un'ampia varietà di specie vegetali e un'abbondante fauna selvatica (pesci, anfibi e insetti), tra cui due specie rare: un animale, il rospo natterjack, e una pianta, la ruppia marittima, una pianta acquatica.

- Coeur de Nacre Tourisme -
Consulter
image du object

Monument Signal

Primo di una serie di dieci monumenti commemorativi che saranno eretti sulla costa della Manica, questo monumento di segnalazione è dedicato all'eroismo delle forze alleate che hanno liberato l'Europa. La prima pietra del monumento fu posata il 6 giugno 1949. All'interno della pietra, un involucro è stato sigillato e contiene un testo che racconta l'evento. Il monumento fu inaugurato ufficialmente il 19 novembre 1950. Questi monumenti furono finanziati, in parte, dalla vendita dei relitti delle navi alleate.

- Coeur de Nacre Tourisme -
Consulter
image du object

La Maison des canadiens

C'è una casa a Bernières sur mer che fa semplicemente parte della nostra memoria collettiva, una grande villa costruita all'ingresso della spiaggia. Strettamente legata allo sbarco del D-Day, ne è il vero simbolo. Visite solo su appuntamento. Questa villa, molto simile all'architettura balneare neonormanna, con il suo tetto di paglia e i suoi finti legni, è stata costruita nel 1928 in riva al mare, sul recentissimo frangiflutti all'ingresso della spiaggia, per Léon Enault, direttore dei grandi magazzini del Louvre, poi dell'Hôtel Crillon, Place de la Concorde e dell'Hôtel Terminus, Gare Saint-Lazare a Parigi. 6 giugno, D-Day Alle 7.15, il Queen's Own Riffle of Canada sbarca davanti a Bernières, con la missione di ridurre la casamatta di La Cassine. Alle 8.05 i suoi uomini erano a terra. Le condizioni del mare impedirono lo sbarco dell'artiglieria e dell'equipaggiamento pesante, e subirono perdite molto pesanti. Più di cento tra morti e feriti. Ciononostante, misero a tacere la casamatta di Cassine, si impadronirono di L'Étrille e di Les Goélands e, con l'ausilio di granate, sgominarono alcuni soldati tedeschi che si erano rifugiati nelle cantine. Questi ultimi furono immediatamente fatti prigionieri nel cortile sud, per poi essere portati poco dopo sulla spiaggia dove i superstiti del Queen's Own, affiancati da uomini del reggimento de la Chaudière, radunarono i prigionieri tedeschi. La casa fu poi occupata dall'ammiraglio britannico Cooper, che la utilizzò come quartier generale fino al settembre 1944, con il gravoso compito di coordinare tutte le operazioni di rifornimento delle truppe alleate che avanzavano verso l'interno. Ogni giorno, una noria di chiatte a fondo piatto arrivava dall'Inghilterra e scaricava il suo carico sulla spiaggia di Bernières, ripartendo con la marea successiva. Così L'Etrille et les Goélands, certamente la prima casa liberata sul suolo francese, passò alla storia. Essa compare in molte delle foto e dei filmati realizzati durante il D-Day dai corrispondenti di guerra canadesi e britannici, trasmessi nelle prime ore della Liberazione; compare persino in un francobollo canadese emesso il 7 novembre 1994! Da allora, è diventato il vero simbolo dello Sbarco per la popolazione di Berna e per i nostri amici canadesi e britannici. E ogni anno la famiglia Hoffer apre loro l'Étrille. Sono nate molte amicizie con i veterani e le loro famiglie, che considerano questa famosa casa come la casa del Canada. Oggi, il lato sinistro della casa è gestito dall'associazione "Maison des Canadiens", che offre visite guidate gratuite tutto l'anno, con prenotazione via e-mail. Il lato destro della casa è gestito dal Municipio, che ospiterà delle mostre.

- Coeur de Nacre Tourisme -
Consulter
image du object

Inukshuk

Inukshuk significa "forma umana" in lingua Inuit. È un cumulo di pietre costruito dagli Inuit nel Canada settentrionale e nella regione artica per segnare il luogo di eventi importanti. È stato eretto in memoria dei soldati canadesi caduti durante lo sbarco del D-Day. Inaugurato durante le cerimonie per il 60° anniversario del D-Day, rappresenta il legame tra il temporale e lo spirituale.

- Coeur de Nacre Tourisme -
Consulter

Valutazioni e recensioni

Da vedere nei dintorni
Vedi di più
Apri
Chiudi
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Mostra
Attenzione!
Non abbiamo informazioni sulla difficoltà di questo percorso. Potresti incontrare alcune sorprese lungo il cammino. Prima di partire, non esitare a informarti ulteriormente e a prendere tutte le precauzioni necessarie. Buon viaggio! 🌳🥾